programmazione tv, meteo, risultati calcio, vignette...

Come leggiamo di continuo, il problema principale dello Stato italiano sono le tasse: ne paghiamo tante, ma questo é dovuto in larga parte al fatto che regna sovrana l'evasione fiscale.

Si calcola, infatti, che ogni italiano abbia a suo carico e suo malgrado, circa 2.000 euro all'anno di evasione: il Fisco, quindi, si ingegna per stringere le maglie dei controlli. Siccome peró, ragionevolmente, non puó controllare tutti, ecco allora arrivare dei sistemi presuntivi, che consentono di accendere uno o piú indicatori di anomalia. Una delle ultime novitá il cosiddetto spesometro: inaugurato concettualmente dalla Finanziaria dello scorso anno, sarebbe dovuto entrare in vigore a gennaio, ma dopo ulteriori slittamenti, il suo ingresso in scena é previsto a far data dal 1 luglio 2011. Lo spesometro é un indicatore, che scatta al momento del perfezionamento (con il relativo pagamento) di un acquisto superiore a 3.000 euro per soggetti che pagano con fattura oppure a 3.600 euro per soggetti che non ricevono fattura (e quindi non scaricano l'IVA). Al superamento delle predette soglie, il Fisco fará partire un accertamento fiscale sintetico sul contribuente, al fine di valutare la compatibilitá dell'acquisto con il reddito dichiarato. L'accertamento fiscale sintetico consiste in un semplice confronto tra reddito e spesa: se il controllo sintetico non dovesse avere esito positivo, il Fisco effettuer´ gli opportuni approfondimenti sulla posizione fiscale del contribuente. L'esito del controllo é basato su un algoritmo matematico che, al superamento di un determinato valore, considererá il reddito dichiarato incompatibile con la spesa perfezionatasi e quindi spingerá il Fisco a svolgere le opportune verifiche. Il predetto meccanismo non deve, tuttavia, far pensare ad un automatismo: quest'ultimo, infatti, riguarda il solo accertamento sintetico, che partirá ogni volta che l'algoritmo citato sfocerá in un valore patologico. Se, tuttavia, l'accertamento sintetico non dovesse rilevare anomalie, la verifica si riterrá esaurita con esito positivo per il contribuente. Chissá, quindi, che finalmente i furbetti non vengano disincentivati e si indirizzino verso la retta via: con indubbi vantaggi anche per i contribuenti onesti, che scontano una pressione fiscale resa piú funesta proprio a causa delle consistenti evasioni.

LE PAGINE DI PALINSESTOTV

PROGRAMMI TV MEDIASET PREMIUM

PROGRAMMI TV SKY

PREVISIONI METEO

TELEVIDEO

OROSCOPO

GIOCHI

WEB JOURNAL

La pagina con l'elenco completo e i link a tutti gli articoli, guide, tutorials e news pubblicati finora

ELENCO ARTICOLI PUBBLICATI